Domande Frequenti

Quando richiedere una Consulenza Psicologica e un Sostegno Psicologico?
Possono essere molteplici le situazioni di vita, le difficoltà, i problemi, i disturbi o sintomi in grado di motivare la richiesta di una Consulenza Psicologica. Sovente è nei momenti di crisi che si è più disposti a cogliere l’opportunità per un cambiamento. In alcuni casi la richiesta di Sostegno Psicologico è motivata da un problema che limita la persona nelle sue possibilità di scelta, altre volte, è legata allo sviluppo e alla crescita personale, o ancora è dovuta a situazioni che irrompono all’improvviso e minacciano gli equilibri psicologici di chi le subisce. Il Sostegno Psicologico individuale si rivolge a coloro che vivono situazioni di disagio (ad esempio difficoltà relazionali, problematiche scolastiche o lavorative, lutti, separazioni, divorzi, momenti di scelta) e che devono affrontare una sofferenza psicologica la cui fonte viene identificata in contesti e relazioni esterne (il lavoro, la famiglia, gli amici) che incidono, più o meno gravemente, sul Benessere fisico e psicologico. Sostegno Psicologico costituisce un supporto fondamentale e utile nelle situazioni di particolare disagio emotivo e relazionale legato a momenti critici della vita.

Può prescrivere farmaci per rendermi più tranquillo e/o meno ansioso?
Gli Psicologi non possono prescrivere farmaci, psicofarmaci compresi. Gli psicofarmaci possono essere invece prescritti dallo Psichiatra. Lo Psichiatra è un Medico che ha conseguito una Laurea in Medicina e Chirurgia e poi la Specializzazione in Psichiatria e tra le cui competenze rientra la prescrizione di psicofarmaci.
Lo Psicologo ha invece conseguito una Laurea presso la Facoltà di Psicologia, ha svolto regolarmente il Tirocinio Post-Lauream, superato l’Esame di Stato ed effettuato l’Iscrizione all’apposito Albo. Per favorire il Benessere del cliente, qualora egli assuma psicofarmaci, si può scegliere di instaurare una collaborazione tra la figura Professionale dello Psicologo e quella dello Psichiatra.
Il fatto che una persona stia assumendo psicofarmaci non riduce l'utilità di un intervento psicologico: in molti casi affiancare al trattamento farmacologico a un percorso psicologico risulta essere la scelta più appropriata.

Se vado da uno Psicologo vuol dire che sono "malato" ?
L’ angoscia, la tristezza, la paura sono segnali d’allarme, che possono rappresentare una modalità non ottimale per far fronte ai problemi. Non parliamo di “cattivo funzionamento”, ma di tentativi di soluzione delle difficoltà con mezzo/metodo sbagliato: quindi “il dolore” ci avverte che la soluzione adottata non basta o non è idonea. Andare dallo Psicologo serve a favorire la comprensione, il cambiamento e l’accesso alle proprie risorse.

Quale sarebbe il costo richiesto per un Colloquio Psicologico Clinico?
Il Tariffario dell’Ordine degli Psicologi prevede che venga applicata una tariffa compresa tra i 34 e i 116 euro per un Colloquio Psicologico Clinico. Entro il suddetto range il Professionista può richiedere la somma che ritiene più consona. A questo proposito è saliente il dibattito tra coloro che affermano che l’applicazione di tariffe calmierate svaluti la Professione e chi al contrario ritiene che occorre prima di tutto tener in conto la sostenibilità economica per la persona che si rivolge allo Psicologo.
Alcuni hanno dichiarato che le persone possono facilmente pensare che se pagano meno la prestazione offerta valga poco, forse in linea con la credenza popolare che il costo sia proporzionale alla bravura. Altri hanno invece valorizzato l’ importanza di consentire ad un maggior numero di persone la possibilità di rivolgersi in caso di bisogno a uno Psicologo, senza doversi far carico di ingenti impegni economici. Copiose sono state quindi le iniziative organizzate per perseguire questa linea di pensiero.
Questa seconda opinione è quella a cui mi sento più affine, nella consapevolezza che un percorso psicologico può essere ritenuto un onere capace di fermare chi ne avrebbe desiderio e/o bisogno. Il Costo da me richiesto per un Colloquio Psicologico Clinico è di 43 euro (nell'importo indicato sono inclusi contributo previdenziale, tasse e bollo). Per saperne di più e conoscere tutte le Tariffe previste dall’Ordine degli Psicologi può consultare il sito dell’ Ordine: http://www.psy.it/tariffario.html.